Aiuto costruzione in Cicerone

Discussione in 'Corso di recupero di latino' iniziata da fuffi47, 29 Agosto 2011.

  1. fuffi47

    fuffi47 Primino Utente

    Messaggi:
    1
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    2
    Debito: no
    Classe: ho frequentato la terza liceo
    tipo di scuola: liceo scientifico
    Che tipo di difficoltà ho in latino: comprensione regole, traduzione versioni
    Argomento da approfondire: Non riesco a comprendere a fondo la costruzione di una frase, e non so dove cercare per risolvere il problema.
    La frase in questione è:

    Qui ea quae faciebant quaeque dicebant multitudini volebant esse, populares [...]

    non comprendo la costruzione "ea quae", e di conseguenza mi risulta impossibile tradurre correttamente questa frase. Qualcuno può aiutarmi? Grazie mille!!!

    p.s. Se serve il contesto della frase, ecco l'intero periodo: «Qui ea quae faciebant quaeque dicebant multitudini iucunda volebant esse, populares, qui autem ita se gerebant ut sua consilia optimo cuique probarent, optimates habebantur.» (Cicerone)
     
    Ultima modifica: 29 Agosto 2011
  2. rapunzel

    rapunzel Studente Modello Utente

    Messaggi:
    275
    "Mi Piace" ricevuti:
    60
    Punteggio:
    59
    erano considerati popolari coloro i quali volevano che le cose che facevano e che dicevano fossero gradite al popolo, quelli che invece si comportavano così che le proprie decisioni risultassero gradite ad ogni ottimo cittadino, erano considerati ottimati
    costruzione
    populares habebantur principale
    qui ...volebant relativa ea
    multitudini iucunda esse oggettiva retta da volebant
    quae faciebant relativa
    quaeque dicebant relativa coordinata alla precedente
    optimates habebantur principale
    qui gerebant relativa
    ita ut probarent consecutiva
     

Condividi questa Pagina