1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

la prima guerra punica

Discussione in 'Forum Versioni di Latino' iniziata da strudel93, 31 Luglio 2008.

  1. strudel93

    strudel93 Primino Utente

    Messaggi:
    16
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    2
    LA PRIMA GUERRA PUNICA
    anno vicesimo tertio primi punici belli romani duas magnas victorias contra carthaginienses proeliis navalibus reportaverunt; primam apud Mylas alteram apud promontorium LilYbaeum Lutatius Catulus Siciliam trecentis navibus petivit ut hostibus obstaret Africani quadringentas naves contra Catulum ornatae sunt. sed Romani magna cum virtute pugnaverunt ne chartaginienses pugna navali eos profligarent et strenuous et peritos magis quam hostes se praebuerunt. nam Chartaginiensium tredicim naves comprehenderunt centum viginti quinque merserunt triginta duo milia hostium ceperunt tredecim milia occiderunt. romani auri argentiquemagnam copiam etiam ceperunt et duodecim naves amissae sunt. Carthaginienses ob gravem cladem statim pacem petiverunt et romani duras condiciones victis hostibus statuerunt. Carthaginienses enim trium militum et ducentorum talentum pecuniam solver debuerunt sic primum ex tribus Punicis bellis finem habuit.​
    [/LEFT][/CENTER]
     
  2. StudentVille Sponsorizzato

  3. kikka78

    kikka78 Moderatore

    Messaggi:
    22.445
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Punteggio:
    49
    Essendo consoli C. Lutazio Catulo e A. Postumio Albino, l'anno ventesimo terzo della guerra Punica fu affidata a Catulo la guerra contro gli Africani. Partì con trecento navi alla volta della Sicilia; gli Africani gliene opposero quattrocento. Mai non si combattè per mare con tante forze. Lutazio Catulo salì sofferente la nave; chè era stato ferito nella precedente battaglia. Di faccia a Lilibeo, città della Sicilia, combatterono i Romani con immenso valore Giacchè furono prese sessantatrè navi Cartaginesi, centoventicinque sommerse, trentaduemila nemici presi, tredicimila uccisi, un'infinità d'oro, d'argento, di bottino pervenne in potere dei Romani. Délla flotta Romana furono sommerse dodici navi. Si combattè l'otto di Marzo. Tosto i Cartaginesi chiesero pace e pace fu loro concessa. I prigionieri Romani posseduti dai Cartaginesi furono restituiti. Anche i Cartaginesi chiesero che potessero essere riscattati i prigionieri che i Romani avevano fatti tra gli Africani. Il senato ordinò che fossero consegnati senza riscatto quelli che erano in pubblica custodia, quelli poi che fossero in mano dei privati, consegnato il prezzo ai padroni, tornassero a Cartagine e tal prezzo fosse pagato dal fisco anzichè dai Cartaginesi.

    Aiutatemi x fare questa versione di latino vi prego!!!!!!!!!!!? - Yahoo! Answers
     
  4. strudel93

    strudel93 Primino Utente

    Messaggi:
    16
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    2
    .....è 1 po diversa....cmq grazie......
    nn è k x caso riesci a darmi 1 mano x tradurre anke qst???
    i troiani in italia
    narrant veteres scriptores aeneam anchisae et veneris filium cum multis xomitibus ***** navibus fugisse et novam patriam quaesivisse ubi sedem suam statueret. dicunt eum post varios errores multosque casus ad laurentium agrum in italiam appulisse. ibi cum troiani praedam ax agris agerent latinus rex et aborigines qui tum ea tenebant loca ex urbe atque agris ad arma concurrerunt ut vi advenas arcerent. cum victus esset latinus cum aenea pacem iunxit et pollicitus est se ei filiam Laviniam in matrimonium daturum esse. sed Turnus Rutulorum rex cui latini uxor prius filium despoponderat ubi cognovits sibi sponsam ademptam esse bellum Troianis et Latino movit. narrat Vergilius bellum diutinus fuisse et Turnum occisum esse. postea Troiani novum oppidum condiderunt quod Aeneas ab nomine uxoris lavinium appellavit.
     
    Ultima modifica: 31 Luglio 2008

Condividi questa Pagina