1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

versione ulisse e polifemo

Discussione in 'Forum Versioni di Latino' iniziata da fra199fra, 28 Maggio 2007.

  1. fra199fra

    fra199fra Primino Utente

    Messaggi:
    62
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    7
    versione:ulisse e polifemo
    libro:lectio facilior1
    autore:nn cè scritto


    cyclopes genus ferum et agreste erant:in speluncis iuxta mare orientali siciliae ora atiquis temporibus fuerant . ingenti corporis vi praediti,unum oculum in media fronte habebant salubremque pastorum vitam inter oves agebant.famem piscibus vel ovium carne vel caseo extinguebant,sitim lacte.ubi ulixes cum paucis sociis in polyphemi speluncam intraverat,cyclops,hospitalitatis immemor,miseros homines in antro clausit et nonnullos(alcuni) etiam interfecit editque;nam cyclopes omnia deum hominumque iura despiciebant.callidus ulixes tamen polyphemum singulari artificio decepit: postquam graecus vir ei multum vinum praebuerat et cyclops biberat,in sommo turpe monstrum o**** privavit et tali modo e tristi spelunca incolumis tandem evasit.


    Traduzione della Versione_____________________
    Per la Traduzione Completa clicca qui
    Ultima modifica di un moderatore: 9 Marzo 2012
  2. StudentVille Sponsorizzato

  3. kikka78

    kikka78 Moderatore

    Messaggi:
    22.445
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Punteggio:
    47
    I Ciclopi erano un popolo crudele e selvatico: nei tempi antichi avevano vissuto in spelonche vicino al mare nella regione della Sicilia Orientale. Dotati di una grande forza del corpo, avevano un solo occhio in mezzo alla fronte e conducevano la salubre vita dei pastori tra le pecore. Calmavano la fame con pesci o carne di pecore o con il formaggio, la sete con il latte. Quando Ulisse era entrato con pochi compagni nella spelonca di Polifemo, il Ciclope, incurante dell'ospitalità, chiuse i poveri uomini in un antro e alcuni li uccise perfino e li mangiò; infatti i Ciclopi disprezzavano le leggi di tutti gli dei e degli uomini. Tuttavia l'astuto Ulisse ingannò Polifemo con una singolare astuzia: dopo che l'uomo greco gli aveva offerto molto vino e il Ciclope l'aveva bevuto, privò dell'occhio il turpe mostro nel sonno e in tal modo alla fine uscì dalla triste spelonca incolume.

    Ricontrollala
  4. fra199fra

    fra199fra Primino Utente

    Messaggi:
    62
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    7
    ok grazie




    Non usare abbreviazioni (kikka)
  5. lullina14

    lullina14 Primino Utente

    Messaggi:
    25
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    2
    GRAZIE 1000 ANKE X ME!!!

Condividi questa Pagina