Aiutatemi!! è urgente!! D:

Discussione in 'Italiano' iniziata da Silvia98, 5 Maggio 2014.

  1. Silvia98

    Silvia98 Primino Utente

    Messaggi:
    7
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    2
    Potete farmi la parafrasi e il commento della poesia "L'amore come il biancospino" di Guglielmo d'Aquitania? Per favore,è urgente D:

    Questa è la poesia:

    Nella dolcezza della primavera
    i boschi rinverdiscono,e gli uccelli
    cantano,ciascheduno in sua favella,
    giusta la melodia del nuovo canto.
    E' tempo,dunque,che ognuno prenda agio
    di quello che più brama.

    Dall'essere che più mi giova e piace
    messaggero non vedo,né sigillo:
    perciò non trovo posa né allegrezza,
    né ardisco farmi innanzi
    finché non sappia di certo se l'esito
    sarà quale domando.

    Del nostro amore accade
    come del ramo di biancospino,
    che sta sulla pianta tremando
    la notte alla pioggia ed al gelo,
    fino al domani,che il sole s'effonde
    per il verde fogliame sulla fronde.

    Ancora mi rimembra d'un mattino
    che facemmo la pace tra noi due,
    e che mi diede un dono così grande:
    il suo amore e il suo anello.

    Dio mi conceda ancor tanto di vita
    che sotto il suo mantello possa metter le mani!

    Io non ho cura degli altrui discorsi
    che dal mio Buon-Vicino mi distacchino;
    delle chiacchiere so come succede
    per picciol motto che si profferisce:
    altri van dandosi vanto d'amore,
    noi disponiamo di carne e coltello.


    Grazie a chi mi aiuterà <3
     
  2. Angy1984

    Angy1984 Studente Modello Utente

    Messaggi:
    614
    "Mi Piace" ricevuti:
    161
    Punteggio:
    74
    Per la mitezza della nuova stagione i boschi iniziano ad avere forglie verdi, e gli uccelli cinguettano, ognuno nella sua lingua, secondo il suono del nuovo canto: quindi è giusto che ognuno si rivolga a quello che più vuole.

    Dal posto che mi piace di più non mi giunge né messaggero né messaggio, e per questo il cuore non riposa e non si rallegra, e io non oso farmi avanti finché non sarò sicuro che il patto sarà così come lo desidero.

    Il nostro amore è simile al ramo del biancospino che intirizzisce sull'albero, di notte, nella pioggia e nel freddo, fino al giorno dopo, quando il sole si espande attraverso le verdi foglie sul ramoscello.

    Ricordo ancora dì un mattino quando terminammo la nostra guerra con patto, e lei mi diede un dono così grande: il suo amore fedele e il suo anello. Ancora Dio permetta di vivere tanto che io possa porre le mie mani sotto il suo mantello.

    Io infatti non faccio caso al latino nemico di tutti quelli che cercano di allontanarmi dal mio Buon Vicino; perché io so come si muovono le parole, quando si pronuncia una breve formula: che alcuni si vantano dell'amore, mentre noi ne possediamo il pezzo e il coltello.

    Commento: Guglielmo d'Aquitania è uno dei più antichi trovatori, e utilizza in questa poesia molte formule riprese dai poeti provenzali. In particolare, vi è una metafora feudale, poiché si rivolge alla propria donna come un vassallo si rivolge al proprio signore. Vengono citati inoltre dei rituali tipici dell'investitura, come la consegna dell'anello, il giuramento di fedeltà con la mano messa sotto il mantello della donna. Una caratteristica dell'amor cortese è il fatto che l'identità della donna rimane un mistero. Questo per due motivazioni: la donna è di alto rango, e l'amore è sicuramente adultero, topos tipico della letteratura cortese.
     

Condividi questa Pagina